Censimento e rilievo dei numeri civici

La legge del 24 dicembre 1954 n.1228, ha introdotto ufficialmente il numero civici
I numeri civici sono valori numerici o alfanumerici che identificano gli accessi che dall’area di circolazione consentono di accedere all’interno dei fabbricati oppure concedono di entrare all’interno di aree recintate ma non edificate.


Quando parliamo di numeri civici, stiamo ragionando di diversi temi; infatti è il collegamento fra anagrafe, tributi, catasto, edilizia e urbanistica.


Il censimento dei numeri civici individua se fatta accuratamente,la precisa residenza delle singole persone, i nuclei familiari e anche le attività.
Le regole in materia di numerazione civica sono attuate dall’art.42, 43, 44 del D.P.R. n. 223/1989.
Importante anche la revisione onomastica delle aree di circolazione, per garantire un censimento molto accurato.


Via e numeri civici oltre ad essere gli elementi identificativi di un fabbricato consentono alle persone di poter essere iscritte all’anagrafe comunale ed usufruire di una serie di servizi legati all’appartenenza del cittadino (residenza, domicilio, dimora) ad un territorio.


La legge anagrafica n.1228 del 1954 stabilisce che l’iscrizione all’anagrafe comunale è un diritto soggettivo riconosciuto dal nostro ordinamento a tutti i cittadini.


Il censimento e/o rilevazione dei numeri civici e degli accessi presenteranno anche immobili che non avranno assegnato nessun numero, quindi di conseguenza serve anche per poter mettere ordine all’archivio anagrafico e edificatorio del comune.

Il censimento e/o rilevazione dei numeri civici e degli accessi presenteranno anche immobili che non avranno assegnato nessun numero, quindi di conseguenza serve anche per poter mettere ordine all’archivio anagrafico e edificatorio del comune.

Censimento e rilievo dei passi carrabili

Il rilievo dei passi carrabili è una pratica che serve per uniformare gli accessi alle aree di circolazione per tutto il territorio comunale o sovracomunale.
Questo strumento è molto utile per poter mettere chiarezza sui tributi da pagare per chi ha diritto di passo direttamente sull’area di circolazione.
L’ufficio tributi della pubblica amministrazione trova difficoltà nel dover fare una cernita di tutti i passi carrabili del proprio territorio, poiché manca personale per i sopralluoghi per scansionare e rilevare i passi carrabili presenti sul territorio.